Congiunzione Giove e Venere – 30/06/2015

Telescopio o obiettivo di acquisizione (Imaging telescope or lens): Newton SkyWatcher BlackDiamond 200 mm f/5

Camera di acquisizione (Imaging camera): Canon EOS 700D [4.3 μm]

Montatura (Mount): SkyWatcher NEQ6

Telescopio o obiettivo di guida (Guiding telescope or lens): non presente (not present)

Camera di guida (Guiding camera): non presente (not present)

Riduttore di focale (Focal reducer): non presente (not present)

Software (Software): Photoshop CS6

Accessori (Accessories): correttore di coma Baader MPCC MkIII (coma corrector)

Filtri (Filter): non presente

Risoluzione (Resolution): 5184 x 3456

Data (Date): 30/06/2015

Luogo (Location): Briosco – MB, Italia (Italy)

Pose (Frames):  tripla esposizione: Giove, Venere e satelliti galileiani (1/15, 1/80 e 1 secondo) a 100 ISO

Calibrazione (Calibration): non presente (not present)

Fase lunare media (Average Moon phase): 98.1%

Focale equivalente (Equivalent focal lenght): 1000 mm

Congiunzione Giove e Venere - 30/06/2015

Venere e Giove in congiunzione, grande campo - 30/06/2015

Download PDF scarica in formato PDF

About The Author

1 Comment

  1. [...] Ancora oggi possiamo osservare ad occhio nudo sei dei sette pianeti del Sistema Solare (Terra esclusa) anche se, a dire il vero, Urano è ormai invisibile da gran parte dei cieli della nostra penisola a causa dell’eccessivo inquinamento luminoso. Di tutti i pianeti, Giove è il più luminoso dopo Venere. La differenza di luminosità tra i vari pianeti è ben visibile durante quei fenomeni astronomici noti come congiunzioni planetarie ovvero quando due o più pianeti si trovano prospetticamente vicini in cielo (Figura 1, congiunzione Giove-Venere del 30 giugno 2015). [...]

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.