Stelle di tipo B

La classe spettrale B è caratterizzata da stelle che mostrano le linee dell’HeI nella parte blu dello spettro a discapito delle linee dell’HeII, praticamente assenti. Le linee della serie di Balmer che dominano la classe spettrale A, sono qui ancora presenti. La temperatura media delle stelle di tipo B varia tra 10’000 K e 30’000 K conferendo a queste una colorazione azzurra. Altre linee di assorbimento importanti per questa classe spettrale sono quelle associate ai metalli ionizzati OII, SiII ed MgII.

Le classi spettrali peculiari sono:

  • LBV o Luminous Blue Variables: note anche come tipo P-Cygni, sono stelle supergiganti in una fase di alta instabilità con una temperatura superficiale pari a circa 19’000 K. Queste possono mostrare anche degli incrementi esplosivi di luminosità.
  • Be: sono stelle principalmente in sequenza principale, caratterizzate da un’altissima velocità di rotazione. La lettera e che classifica questa classe peculiare rispecchia la presenza nello spettro di linee di emissione. Questo tipo di stelle presentano sporadicamente un disco di gas rotante sul piano equatoriale della stella. Questo porta alla formazione di linee di emissione, particolarmente HI ed HeI nello spettro stellare. Esistono infine sottoclassi spettrali di stelle di tipo Be note come Be Shell, Herbig Ae/Be e T-tauri.

Riportiamo di seguito la lista delle stelle riprese con il reticolo di diffrazione Star Analyser 100:

Download PDF scarica in formato PDF

0 Comments

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.